Tampografia e serigrafia

Con la tampografia (o stampa tampografica) una immagine 2D viene trasferita su di un oggetto 2D o un oggetto 3D. Questa operazione viene eseguita mediante un processo di stampa indiretto (offset). L’inchiostro presente sul clichè (contenente l’incisione dell’immagine da riprodurre) viene trasferita, tramite un tampone in silicone, dal cliché stesso alla superficie dell’oggetto da stampare. La tampografia viene utilizzata in particolar modo per la stampa su oggetti con superfici irregolari che sarebbero altrimenti difficili da stampare. La tampografia è utilizzata per molti settori, tra questi il settore dell’elettrodomestico, dell’automotive, dell’abbigliamento, dell’elettronica, ecc.

Nella stampa serigrafica l'inchiostro viene applicato nella parte posteriore di una matrice contente l’immagine da stampare. L'immagine è riprodotta su un pezzo di tela. Le aree non di stampa nella matrice di tela sono impermeabilizzate, mentre quelle mantenute porose e quindi permeabili corrispondono al disegno da riprodurre. La tela è bloccata in un telaio sopra il quale viene fatta scorrere una spatola di gomma contenente inchiostro che viene così spinto e filtra attraverso le sole aree porose (permeabili) corrispondenti al disegno.

 

EPP Silk-Printing-002EPP Silk-Printing-003EPP Tampo-Printing-Parts-002EPP Tampo-Printing-Parts-004EPP Tampo-Printing-Parts-005EPP Tampoprinting-Parts-006EPP Tampoprinting-Parts-007